WIKIHORECA

Tutto quello che ti serve sapere sul mondo Horeca

Aprire una nuova attività: i 3 elementi chiave

Pasquale Cippone (Co Founder dell’azienda) ci spiega che è molto importante non lasciarsi trasportare eccessivamente dal gusto personale per organizzare lo “stile” del locale, piuttosto bisogna tenere bene a mente i vari obiettivi di business ed i bisogni che si vogliono soddisfare.

 

Quando si ha in mente di aprire una nuova attività bisogna considerare i seguenti 3 elementi chiave:

 

MENÚ

Tutto parte sempre dal menú, è la base su cui verrà costruito il progetto “fisico”.

 

Ideare un menù adeguato, darà modo di poter attribuire un’idea coerente del locale che si vuole creare ed organizzare al meglio alcuni spazi fondamentali come laboratorio e cucina. Inoltre, permetterà anche di calcolare al meglio il “Food Cost“, ovvero il costo degli ingredienti di ogni piatto. Costruire un menù che abbia il giusto equilibrio tra cibo e bevande, permetterà di dare la giusta comunicazione al locale e valorizzare l’investimento.

 

SPAZIO

La giusta divisione degli spazi rappresenta la parte più “logistica” (il complesso delle attività organizzative, gestionali e strategiche utili al fine di creare una nuova attività) e viene ancor prima di decidere lo “stile” del locale.

 

Prima di parlare di aree specifiche, va chiarito che il metraggio minimo per svolgere un’attività che funzioni è di 120/130mq. Tale spazio permetterà di strutturare al meglio l’area di stoccaggio e lavaggio, celle, magazzinolaboratorio e cucina.

Basti pensare che in Germania, quando si organizza un locale, si parte innanzitutto dal posizionamento del bancone, dell’impianto e della cella dei fusti!

 

La condizione migliore sarebbe quella di avere la possibilità di gestire e posizionare la propria clientela sia all’interno che all’esterno del locale, in modo tale da ottenere un costante flusso di reddito durante tutto l’anno.

 

Un’attività può avere delle aree dinamiche (permettono una comunicazione diretta con i propri clienti, mediante l’installazione di banchi e sedie alte) oppure delle aree statiche (in questo caso il cliente si siederà per molto più tempo); la gestione del rapporto con i clienti è una decisione personale, dettata soprattutto dagli obbiettivi dell’attività stessa.

 

Indipendentemente dall’idea di locale però, bisogna tener sempre presente il cosiddetto “corridoio decisionale”, ovvero quello spazio che separa l’ingresso dai tavoli.

L’importanza di tale spazio è altissima. Non soltanto semplifica la gestione del flusso di clienti, ma li aiuta in un momento di totale imbarazzo come l’ingresso in un locale, evitando loro di “affrontare” una marea di tavoli per raggiungere il banco.

 

CONSULENZA

Avvalersi della consulenza di esperti del settore è fondamentale.

 

Conversare, condividere idee e progetti, avere indicazioni su come strutturare il proprio business in base a ciò che si vuole comunicare e ciò che si vuole offrire alla potenziale clientela, vi darà una spinta in più per creare un’attività vincente su tutti i fronti.



Hai bisogno di informazioni?